• img-book

    Fabio Grimaldi

Sale!
ISBN: 9791280583024

Nocciolina

by: Fabio Grimaldi

Apparentemente è la storia di una piccola gatta, delle sue scoperte e dei suoi incontri, di minime avventure tra il giardino e il prato, su un ramo d’albero o sopra una ringhiera. Apparentemente. In realtà questo lavoro non è lontano dall’essere un breve romanzo di formazione, c’è la piccola o grande fatica di crescere, c’è il confronto con l’altro, c’è la felicità della scoperta, ci sono le paure e le consolazioni. Tutto in pochissime parole che supportano le belle fotografie di Fabio. Fotografie che ci dicono molto di Nocciolina, ma anche di Fabio stesso: della sua felicità della scoperta. Ed è forse questo il segreto di ciò che si definisce appunto un felice risultato.

Guido Quarzo

14,00 13,30

Quantity
Books of Fabio Grimaldi
Overview

Apparentemente è la storia di una piccola gatta, delle sue scoperte e dei suoi incontri, di minime avventure tra il giardino e il prato, su un ramo d’albero o sopra una ringhiera. Apparentemente.

In realtà questo lavoro non è lontano dall’essere un breve romanzo di formazione, c’è la piccola o grande fatica di crescere, c’è il confronto con l’altro, c’è la felicità della scoperta, ci sono le paure e le consolazioni. Tutto in pochissime parole che supportano le belle fotografie di Fabio. Fotografie che ci dicono molto di Nocciolina, ma anche di Fabio stesso: della sua felicità della scoperta. Ed è forse questo il segreto di ciò che si definisce appunto un felice risultato.

Guido Quarzo

Details

ISBN: 9791280583024
Publish Date: 2021
Page Count: 96

Meet the Author
avatar-author

Fabio Grimaldi (1968) è laureato in Lettere Moderne, vive a Morrovalle. Ha iniziato giovanissimo a scrivere poesie, incoraggiato dal grande poeta Mario Luzi. Oltre a diverse raccolte di poesie destinate agli adulti, ha pubblicato per bambini “Il gallo canta in rima” (2008), “Nell’arca di Noè” (2012), entrambi presentati da Guido Quarzo e “Piccolo Albero accarezza le nuvole” (2015).

“Nocciolina”

There are no reviews yet.

Recensioni

Fernando Rotondo

23/12/2021

Fabio Grimaldi NOCCIOLINA

Fabio Grimaldi è un poeta, inco raggiato a suo tempo da Mario Luzi e “appartato”, ma non invi­sibile ali’occhio attento di Angelo Nobile che nella sua Storia della letteratura giovanile dal 1945 ad oggi ne ricorda le filastrocche dai ritmi musicali di tono parados­sale. Adesso, dopo Piccolo Albero  torna a una scrittura fatta di fo­ tografìe (una per pagina) e parole (parche e misurate). Come scrive Guido Quarzo nella presenta­zione, è “un breve romanzo di formazione, c’è la piccola o grande fatica di crescere, c’è il confronto con l’altro, c’è la feli cità della scoperta, ci sono le paure e le consolazioni”. Si potrebbe anche dire: una piccola storia di crescita dal gentile aroma poetico. Nocciolina è una gattina (nomen omen) nata con due sorelle e un fratello nel giardino dell’autore, che attraverso l’obiettivo con oc­ chio affettuoso la segue e la ri­prende mostrandocene   il percorso di crescita e conoscenza. Quando impara a succhiare il latte, a fare le fusa, a farsi le un­ ghie e pulire il pelo, a esplorare il giardino saltellando su foglie e sassi, a giocare e fingere di fare la lotta con sorelle e fratello, a vin­cere e perdere, a scappare e na­scondersi in caso di pericolo, ad arrampicarsi sugli alberi, a cam­minare in equilibrio sul cordolo del giardino, a saltare da un ceppo all’altro nella legnaia (mi ricorda il mio europeo appena svezzato che in campagna aveva davanti casa una catasta di legno su cui passava ore a salire e scen dere e che noi chiamavamo “la palestra di Winny”). Provate a guardare quelle foto e poi non dite che non sono pura poesia che vi riportano bambino e poi papà e nonno, e a tutti pos­sono regalare un piccolo soffio di felicità leggera leggera.

Fernando Rotondo

Pino Boero

21/11/2021

Biblioteca Dei Leoni –  Parole e Immagini
Fabio  Grimaldi, Nocciolina, (presentazione Guido Quarzo), € 14
L’albo è affidato in gran parte a simpatiche fotografie che raccontano la storia della gattina Nocciolina, vivace, intelligente, giocherellona; poche ed essenziali le didascalie che non “invadono” l’immagine e lasciano al lettore il tempo di gustare le “imprese” della piccola. Ha ragione Guido Quarzo a scrivere nella presentazione che il lavoro di Grimaldi “non è lontano dall’essere un breve romanzo di formazione”