• Cozzoli Vittorio

ISBN: 9788898613250
Categoria:

Dunque, l’Arte che vuole?

di: Cozzoli Vittorio

La proposta di queste pagine è una ricerca che invita, “nell’aria che, anche da lontano, già profuma,” a trovare la risposta alla grande domanda: Dunque, l’arte che vuole? Vittorio Cozzoli si pone la questione e propone la sua risposta per fede e convinzione intellettuale. L’Italia di oggi ha bisogno di poesia ‘nuova’: quella che spesso si legge è poca cosa perché sembra poca cosa quello in cui chi scrive crede, “ormai neppure più negativo o negatore, ma nella sua sostanza indifferente”. Anche dal punto di vista della lingua, fatta scendere spesso sotto il livello di guardia. Occorrono esempi alti, anche stilisticamente, perché lo stile è segno di qualità-non-retorica. Occorre resistere ad un minimalismo della quotidianità che non vede più in là del proprio naso e “avere coraggio profetico, ricordare che la poesia ha radici che la lingua stessa non può più a lungo emarginare o ignorare.

€15,00 €12,75 sconto del 15%

Libri di Cozzoli Vittorio
Overview

La proposta di queste pagine è una ricerca che invita, “nell’aria che, anche da lontano, già profuma,” a trovare la risposta alla grande domanda: Dunque, l’arte che vuole? Vittorio Cozzoli si pone la questione e propone la sua risposta per fede e convinzione intellettuale. L’Italia di oggi ha bisogno di poesia ‘nuova’: quella che spesso si legge è poca cosa perché sembra poca cosa quello in cui chi scrive crede, “ormai neppure più negativo o negatore, ma nella sua sostanza indifferente”. Anche dal punto di vista della lingua, fatta scendere spesso sotto il livello di guardia. Occorrono esempi alti, anche stilisticamente, perché lo stile è segno di qualità-non-retorica. Occorre resistere ad un minimalismo della quotidianità che non vede più in là del proprio naso e “avere coraggio profetico, ricordare che la poesia ha radici che la lingua stessa non può più a lungo emarginare o ignorare.

Meet the Author
avatar-author

Vittorio Cozzoli è nato a Cremona, dove vive. Si è laureato all’Università Cattolica di Milano. Ha pubblicato numerose raccolte di poesie: Poesie  (pref. di C. Betocchi, Edizioni di Revisione, 1976); La splendida luce (pref. di F. Loi, Cardini, 1992, Premio Circe Sabaudia); Il purgatorio del paradiso (pref. di C. Magris, Mobydick, 1998, Premio Matacotta); Così tu a me (pref. di E. Lucchini, Mobydick, 2000) e molte altre. È presente in varie antologie ed è stato tradotto in alcune lingue. Importanti i suoi lavori danteschi, tra i quali: Il Dante anagogico – Dalla fenomenologia mistica alla poesia anagogica (1993); Il viaggio anagogico – Dante tra viaggio sciamanico e viaggio carismastico (1997); Dante anagogique (in “Conscience”. L’age d’Homme III, 2001), e altri ancora.

Recensioni