• Massari Franco

ISBN: 9788898613953
Categoria:

Fuga dal bunker

di: Massari Franco

Adolf Hitler ed Eva Braun non si suicidarono il 30 aprile 1945 nel bunker della Cancelleria del Reich. I russi, i primi a essere entrati a Berlino all’epoca dei fatti, hanno testimoniato con alcune foto la morte del dittatore nazista e della Braun. Foto che però ritraggono due scheletri anneriti, assolutamente irriconoscibili. I documenti del Kgb resi noti dopo il crollo del regime comunista hanno rivelato che i corpi ritrovati non corrispondevano in realtà a quelli di Hitler e di Eva Braun. Alla fine della guerra gli Stati Uniti hanno dato la caccia ad Adolf Hitler, ponendo da subito forti dubbi sulla effettiva credibilità delle affermazioni offerte dai russi e sull’evidente omertà che le aveva accompagnate. I documenti dell’FBI, oggi desecretati, testimoniano che Adolf Hitler non si è suicidato ed è fuggito dalla Germania prima dell’entrata dei russi a Berlino. Alcuni indizi avevano portato alla conclusione che Hitler si fosse rifugiato in Argentina. Ma Hitler aveva scelto un’altra via di fuga.

Nel racconto di Massari, documentato fino a dove esistono prove e immaginato secondo quanto gli indizi suggeriscono, in presa diretta assistiamo alla luciferina trama attraverso cui alcune SS fedelissime del führer organizzano le varie fasi della fuga, facendo luce sul mistero e sui segreti della scomparsa di Hitler, fino all’epilogo di una vicenda tra le più sorprendenti del XX secolo.

€15,00 €12,75 sconto del 15%

Libri di Massari Franco
9788898613953_Fuga dal bunker
Acquista

Overview

Adolf Hitler ed Eva Braun non si suicidarono il 30 aprile 1945 nel bunker della Cancelleria del Reich. I russi, i primi a essere entrati a Berlino all’epoca dei fatti, hanno testimoniato con alcune foto la morte del dittatore nazista e della Braun. Foto che però ritraggono due scheletri anneriti, assolutamente irriconoscibili. I documenti del Kgb resi noti dopo il crollo del regime comunista hanno rivelato che i corpi ritrovati non corrispondevano in realtà a quelli di Hitler e di Eva Braun. Alla fine della guerra gli Stati Uniti hanno dato la caccia ad Adolf Hitler, ponendo da subito forti dubbi sulla effettiva credibilità delle affermazioni offerte dai russi e sull’evidente omertà che le aveva accompagnate. I documenti dell’FBI, oggi desecretati, testimoniano che Adolf Hitler non si è suicidato ed è fuggito dalla Germania prima dell’entrata dei russi a Berlino. Alcuni indizi avevano portato alla conclusione che Hitler si fosse rifugiato in Argentina. Ma Hitler aveva scelto un’altra via di fuga.

Nel racconto di Massari, documentato fino a dove esistono prove e immaginato secondo quanto gli indizi suggeriscono, in presa diretta assistiamo alla luciferina trama attraverso cui alcune SS fedelissime del führer organizzano le varie fasi della fuga, facendo luce sul mistero e sui segreti della scomparsa di Hitler, fino all’epilogo di una vicenda tra le più sorprendenti del XX secolo.

Meet the Author
avatar-author

Franco Massari è nato a Venezia nel 1947. Laureato in lingue straniere, dopo varie esperienze professionali nei paesi arabi e in Sudafrica, vive dal 1981 a Monaco di Baviera. Ha pubblicato i romanzi La pazzia di Orfeo (2004), Le castagne di Bassano (2009) e i gialli L’uomo strabico (2005), La mano di bronzo (2006).

Recensioni

Franco Bottacini

24/07/2017

Franco Bottacini

24/07/2017

Franco Bottacini

24/07/2017

Luciano Nanni

30/10/2017