• Sinigaglia Alberto, Nespolo Ugo,

ISBN: 9788898613915

La zanzara, il gallo e l’oboe

di: Sinigaglia Alberto, Nespolo Ugo,

Tre delicatissime filastrocche che hanno per protagonisti due animali, la zanzara e il gallo, e uno strumento musicale, l’oboe. “Parabolette” le chiama l’autore, Alberto Sinigaglia, alludendo alle similitudini che animali e cose hanno con i fatti della vita. Così, a ritmo lento e cadenzato, la zanzara si lamenta di essere perseguitata ed esclusa dalla società, il gallo si riconosce il merito di risvegliare dal sonno per rimettere ogni giorno in movimento la vita che rischierebbe di perdersi nell’assenza, l’oboe che stanco del gioco di squadra nell’orchestra aspira al ruolo di solista. Le storie sono illustrate dalla mano fatata di Ugo Nespolo, la cui pittura è da sempre strettamente legata al vivere quotidiano ed è capace di estrapolare ogni cosa dal suo uso comune e fargli acquistare valore di opera d’arte.

€10,00 €8,50 sconto del 15%

Libri di Sinigaglia Alberto
Libri di Nespolo Ugo
Overview

Tre delicatissime filastrocche che hanno per protagonisti due animali, la zanzara e il gallo, e uno strumento musicale, l’oboe. “Parabolette” le chiama l’autore, Alberto Sinigaglia, alludendo alle similitudini che animali e cose hanno con i fatti della vita. Così, a ritmo lento e cadenzato, la zanzara si lamenta di essere perseguitata ed esclusa dalla società, il gallo si riconosce il merito di risvegliare dal sonno per rimettere ogni giorno in movimento la vita che rischierebbe di perdersi nell’assenza, l’oboe che stanco del gioco di squadra nell’orchestra aspira al ruolo di solista. Le storie sono illustrate dalla mano fatata di Ugo Nespolo, la cui pittura è da sempre strettamente legata al vivere quotidiano ed è capace di estrapolare ogni cosa dal suo uso comune e fargli acquistare valore di opera d’arte.

Meet the Author
avatar-author
Alberto Sinigaglia, veneziano,  giornalista,  collabora  alla «Stampa». Entrato come redattore politico nel 1970, dopo aver lavorato  ai periodici Mondadori,   nel 1975 ha guidato la redazione che fondava il settimanale «Tuttolibri» per assumere poi la responsabilità della Terza pagina e dei servizi culturali del grande quotidiano. Insegna giornalismo al Dipartimento di Politiche, culture e società dell’Università  di Torino. E’ presidente dell’Ordine dei giornalisti del Piemonte e della Fondazione Filippo Burzio, direttore della collana «Classici del giornalismo» di Nino Aragno Editore,   direttore scientifico del Festival Passepartout di Asti. Ha ideato  con Vera Slepoj la rassegna «Una Montagna di Libri» a Cortina d’Ampezzo. Autore radiofonico e televisivo, ha firmato tra l’altro  «Vent’anni al 2000» su Rai3 e «Addio al Novecento» su Rai.Radio3, dialoghi con i maggiori intellettuali italiani.
avatar-author
Ugo Nespolo nasce nel 1941 a Mosso (BI), si diploma all’Accademia Albertina di Belle Arti a Torino e si laurea in Lettere moderne. Negli anni Sessanta si trasferisce a New York, dove subisce il fascino della nascente Pop Art, mentre negli anni Settanta milita negli ambienti concettuali e poveristi. Fonda con Mario Schifano il Cinema degli artisti e tra il 1967 e il 1968 realizza numerosi film che hanno come protagonisti gli amici e colleghi Enrico Baj, Michelangelo Pistoletto e Lucio Fontana. Nonostante le contaminazioni americane, non dimentica gli insegnamenti delle avanguardie europee e marcata è l’influenza di Fortunato Depero, dal quale Nespolo trae il concetto di un’arte ludica che pervade ogni aspetto della vita quotidiana. Il concetto di arte e vita (che è anche il titolo di un libro pubblicato dall’artista nel 1998) sta alla base dell’espressività di Nespolo ed è eredità del movimento Futurista: Manifesto per la ricostruzione futurista dell’universo (1915). Di qui anche il suo interesse per il design, l’arte applicata e la sperimentazione creativa in disparati ambiti, quali la grafica pubblicitaria, l’illustrazione, l’abbigliamento, scenografie e costumi di opere liriche. La sua ricerca spazia anche dal punto di vista dei materiali. Lavora con su molteplici supporti e con tecniche differenziate: legno, metallo, vetro, ceramica, stoffa, pietre preziose.
Recensioni

Leone Zingales

31/05/2017

Ferdinando Albertazzi

10/06/2017

Roberta Durante

11/07/2017

30/06/2017

Edoardo Raspelli

20/07/2017

Ora