AVVISO: informiamo che il sito www.bibliotecadeileoni.it non è aggiornato ed è destinato ad essere disattivato a breve.
Poesia Contemporanei (39)
Ordina per:
  • -15%

    Femminili Impronte

    di: Fabio Barbon €12,00 €10,20 sconto del 15%

    Fabio Barbon è nato nel 1951 in provincia di Treviso, a Spresiano, dove vive. Ha pubblicato le raccolte di versi: Ruspa Raspa (2007), Cusidùra (Cucitura, poesie in lingua veneta, 2013). È uno dei sette autori di poesie dialettali della “Piccola scuola spresianese” raccolte nell’antologia Cento poesie (2011). Ha pubblicato il libro di racconti Vite affrancate (2011) e il romanzo Un uomo chiamato Ricordo (2016).

  • -15%

    Andar per Versi

    di: Riscica Patrizia €12,00 €10,20 sconto del 15%

    L’andare, cioè il viaggio, lo sappiamo, è la metafora della vita.  Andar per versi vuole appunto rappresentare un viaggio esistenziale e per certi aspetti è il proseguimento di un percorso iniziato nei precedenti libri di Patrizia Riscica, in particolare negli ultimi due Un corpo dopo l’altro (2010) e Dialoghi Imperfetti (2013). È una lettura della vita, inevitabilmente fatta con uno sguardo al femminile, dove emerge una voce poetica saggia e trasgressiva nel contempo, con note di ironia a volte crudeli. La raccolta è suddivisa in quattro parti. La prima è dedicata a “L’andare dell’amore”, perché l’amore è sempre al primo posto nella scala dei valori della vita, una presenza irrinunciabile che ci rimane accanto. “L’andare delle donne” in un mondo, ancora declinato al maschile, è fatto di continui compromessi e adattamenti, ma anche di ribellione e rabbia verso le diverse circostanze della vita. Nella terza parte il testo entra nel cuore del percorso di ricerca, per sviluppare proprio il tema de “L’andare dell’andare”. Partire per qualunque luogo e andare, andare sempre. “L’andare della vita” conclude il testo con note a volte tristi e malinconiche. Qui si svela la realtà del dolore, la fatica del viaggio e si palesa la possibilità di avvertire “l’alito della fine”. Tutti i viaggi devono prima o poi concludersi e tutti temiamo l’ultimo atto.

  • -15%

    A lezione di sogno

    di: Jacobellis Gianfranco €12,00 €10,20 sconto del 15%

    Tutto vive nella raccolta A lezione di sogno in una intermittenza dominata da una direttrice intellettuale, in qualche modo evidente in una dichiarazione dell’autore: “Nella vita ognuno può avvertire la necessità di trasformare la realtà e, per farlo, va (anche inconsapevolmente) a lezione di sogno. Il sogno è l’invisibile che ci vive dentro, coincide con l’anima. La vera rappresentazione di noi stessi.”

  • -15%

    Se vivere è un camminare leggero

    di: Piazza Francesco €12,00 €10,20 sconto del 15%

    Dal riordino dell’archivio di casa Piazza, dopo la morte dell’autore avvenuta a Treviso nel 2007, è emerso un poderoso corpus di versi inediti.
    La poesia di Piazza è dotata di sua una specifica sigla: vigorosa, splendidamente e luminosamente orifìginale. La traccia di una forte personalità artistica e di una geniale e inquietante capacità di riflettere sull’uomo e sui suoi misteri esistenziali. Se vivere è un camminare leggero  si propone anche come chiave di lettura dell’opera grafica e pittorica del grane artista trevigiano.

  • -15%

    Inquieti giardini

    di: Granziero Andrea €10,00 €8,50 sconto del 15%

    Il giardino suggerisce immagini di pace, tranquillità, dove l’ansia si dovrebbe placare o almeno trovare un equilibrio. E invece i giardini di Granziero sono inquieti, percorsi da una vibrazione segreta, da una domanda che mette in tensione e talora allarma: l’enigma del confine, l’angoscia del fuori.  Da Pitigliano alla Maremma, da Bolsena alle montagne, nella Treviso dei Buranelli e della Pescheria, Granziero propone una geografia precisa, territoriale. Granziero ha scelto, per esprimere il suo mondo poetico, lo stile asciutto e disseccato degli haiku, richiamati persino nella struttura tripartita di certe strofe. Un sostantivo, un aggettivo un verbo. Un’espressività che ammalia e tocca corde riposte.

     

  • -15%

    Voci di confine

    di: Balzan Bruno €10,00 €8,50 sconto del 15%

     “Voci di Confine” propone, nelle intenzioni dell’autore, una trama ai confini della coscienza tra il nulla, il niente, l’abisso, l’infinito, l’assenza, la vacuità e la morte come ultimo inevitabile sconosciuto inestricabile traguardo. Lo sfondo di tutto questo è il voler conoscere, la spinta interiore a voler comprendere, la ricerca che non avrà mai fine, e quindi la presa di coscienza   dell’insipienza e dell’incomunicabilità di ciò che abita nelle profondità più remote segrete e impronunciabili dell’animo umano.

    La chiave di volta di questa intensa poesia esistenziale sono certe oscillazioni debordanti, a segnare le quali intervengono iterazioni e divaricazioni, assonanze ed accordi. Sono le intenzioni a cui corrisponde lo sforzo appunto esistenzialmente ripagato del conoscere se stessi fin dove si possa e si riesca, al di là di tutto e nonostante tutto, perché è l’unica cosa che alla fine conta nella vita. Tale percorso di autoconoscenza si traduce in una lingua intarsiata, specchio di quella condizione psicologica che continuamente si divarica nel groviglio del pensiero, che è il groviglio stesso dell’esistenza, in cui si agitano tutti i motivi e tutte le occasioni: gli affetti, l’amicizia, la morte, il tempo, la sofferenza, la storia, il mondo.

  • -15%

    Le immagini dell’aria

    di: Piovesan Giuliana €10,00 €8,50 sconto del 15%

    Nella poesia di Giuliana Piovesan si intrecciano, tre livelli: l’immagine del passato, il riconoscimento d’amore e la ricomposta testimonianza del presente. E i tre livelli coesistono in un discorso di piena maturità umana ed espressiva che conosce e pratica, accanto all’esperienza della vita il gioco dell’intelligenza e i riferimenti della cultura. La chiave di lettura è il filo onirico: quel tanto di inventività fantastica, di visionarietà che interviene sempre ad animare le situazioni facendole levitare e caratterizzando in aerea leggerezza le presenze di persone e di paesaggi. I luoghi sono sognati o intravisti nella visione piuttosto che effettivamente documentabili, anche se reali. E questo vale anche per le presenze umane, rese diafane e lattiginose da uno schermo che, mentre le vela, nella loro improvvisa luminosità anche le rivela e, in particolare, per forza e suggestione la presenza di un “tu”, sottolineato con partecipazione anche nel disinganno, che attraversa tutta la raccolta.

  • -15%

    Le metamorfosi del cuore

    di: Sato Giovanni €15,00 €12,75 sconto del 15%

    Il discorso dell’amore copre un percorso noto e ricorrente: la dichiarazione, il disagio, la gelosia, l’incontro, l’attesa, la tenerezza, la passione, l’io-ti-amo, l’esclusiva. Ma, proprio perché ci si muove in un territorio usuale, la reinterpretazione del poeta si affida in misura inversamente   proporzionale all’originalità della pronuncia oltre che all’incisività espressiva. È appunto il caso di questo canzoniere d’amore di Giovanni Sato dal titolo subito significativo Le metamorfosi del cuore. Con una bravura istintiva, Giovanni Sato riesce a muoversi ardito e arguto in mezzo ai mille trabocchetti dell’eterna vicenda amorosa, riconsegnandone al lettore un attraversamento personale, del tutto inedito, perfino sorprendente e, in ogni caso, inaspettato.

  • -15%

    A pezzi, a bocconi

    di: Miola Gianna €12,00 €10,20 sconto del 15%

    L’attesa è una freccia che vola e che resta conficcata nel bersaglio: è una delle frasi più belle di Kierkegaard. Ed esprime anche la sensazione che si sperimenta leggendo le poesie di questa raccolta.
    È il tempo dell’attesa a segnarne il ritmo: l’attesa della vita che sarà; dell’amore che si anima di presenze costanti e di leggerezze improvvise; dei ricordi più cari preceduti da colori e odori improvvisi; delle immagini curiose che corrono sul finestrino del treno al termine di una giornata di fatica; di un futuro capace di superare ingiustizie e sofferenze; di un bene, in definitiva, piccolo o Grande, che dovrà per forza manifestarsi, per la sola fiducia che come uomini occorre sempre e necessariamente riporvi. Come in uno spontaneo e inesauribile atto di Fede.

     

  • -15%

    Parusia

    di: Jacobellis Gianfranco €15,00 €12,75 sconto del 15%

    Parusia è un concetto della filosofia platonica: sta ad indicare la presenza della divinità in ogni cosa materiale di cui è fatto il mondo degli uomini. Il riconoscere questa presenza con la fatica, anche con il dolore della ricerca, è il tema di questa raccolta di Gianfranco Jacobellis, capace come pochi di trasferire la dimensione filosofica in limpido pensiero della quotidianità, in una poesia che come ampiamente dimostrato già in passato è dominata da una direttrice intellettuale risolta in chiave lirica. “Cerco la trascendenza (a volte la trovo) in ogni attività umana … come una riva di salvezza”. La ricomposizione delle forze incommensurabili, l’incontro della linearità dell’eterno e della puntiformità del quotidiano, contraddistinguono queste nuove poesie di Jacobellis.

  • -15%

    La solitudine dei metrò

    di: Consoli Carmelo €11,00 €5,50 sconto del 50%

    Al centro di questo libro si pone la mitologia del quotidiano, còlta nel suo paesaggio privilegiato, quello urbano, con i suoi esterni ed interni, case, strade, dove mostruoso rilievo acquistano i resti di quella civiltà meccanica che, accompagnandoci ormai costantemente senza mollarci attraverso computer e cellulari, mentre ci offre nuove e più larghe opportunità, ci assedia e ci svuota di ogni personalità.

    “La solitudine dei metrò” ha vinto la quinta edizione del premio internazionale di letteratura “Toscana in Poesia” 2014, sezione “Volume edito di poesia”.

  • -15%

    Oltre la tela di ragno che m’invento

    di: Giudice Emanuele €11,50 €5,75 sconto del 50%

    In questa nuova raccolta di Emanuele Giudice, insieme compimento di un’intera produzione e lascito testamentario ai suoi lettori, poesie più articolate e distese s’accompagnano ad altre brevi e icastiche come epigrammi, spesso singole immagini che valgono come tasselli interpretativi del reale. Ma l’autore cerca e sonda il mistero, aspira a tenersi lontano dagli inganni dell’apparenza, capace di immaginare ciò che non finisce (“ma oltre la rete di ragno che m’invento / vedo stelle a miliardi  / contendersi la notte  e rimuovere / caverne e pudori”).  In un’ottica che, da laica, si rivela esplicitamente religiosa, ma non devozionale, appaiono qui alcuni capisaldi di maggior respiro, come Voltiamo pagina, Tra il lamento e il grido, Come mai?, Verbo, Chi ci salverà?, Tempo di muri e siepi, perfettamente integrati nel tessuto del discorso e, nondimeno, inevitabilmente vocati ad emergerne come indicazione di percorso.